Luciano Francinetti (Franci) – “CRISTO E L’UMANITA’ SULLA STESSA VIA (CRUCIS) PER LA RESURREZIONE”

“CRISTO E L’UMANITA’ SULLA STESSA VIA (CRUCIS) PER LA RESURREZIONE” (2002), Resine, ramo di robinia, chiodo d’epoca, camicia e acrilici su tela, cm105x145x15

L’uomo dagli arbori della sua storia ha dovuto combattere enormi sacrifici per la sua evoluzione e sulla Croce non è salito solo il Figlio di Dio, ma tutta l’umanità. Il mondo ha tante croci quante le stelle dell’Universo. “La foto di quest’opera è negli archivi alla “National Catholic Reporter” di Kansas City”.

Luciano Francinetti (Franci) – “La natura in croce”

LA NATURA IN CROCE (2006), Tondini di ferro, chiodi d’epoca, filo di ferro spinato, rami di robinia scavati dalle termiti, acrilici su assi di abete di recupero, cm. 80x60x25
Non solo l’Umanità ha bisogno di un Redentore che apra le porte del Paradiso, ma anche la Natura, sia per l’azione criminale dell’uomo, sia per il suo naturale e inevitabile degrado. La natura, specialmente in quest’epoca, ha bisogno di un Redentore per ritrovare l’Eden, “il Paradiso perduto”.